Select Page

Sgombriamo il campo dagli equivoci e cerchiamo di capire cosa è un firewall.

Sinteticamente un firewall è un dispositivo hardware che si interpone tra il router del proprio Internet service provider (ISP) e il resto dei computer che compongono la rete locale (LAN) aziendale. Il compito di un firewall è di analizzare e filtrare il traffico di rete da e verso la rete interna secondo le regole definite dall’amministratore di rete.

Il firewall aumenta la sicurezza della  rete aziendale bloccando attacchi informatici, virus e malware, quindi ogni azienda, dalla piccolissima alla grande, dovrebbe averne uno a protezione della propria rete. Soprattutto in epoca post Covid-19 dove il telelavoro, lo smart working e il lavoro agile sono ormai modalità lavorative consolidate e sempre più utilizzate, bisogna mantenere al sicuro i propri dati e l’accesso ad essi in mobilità, al di fuori della rete aziendale.

L’adozione e l’utilizzo di un firewall avanzato è utile anche perché consente di:

  • Analizzare il traffico di rete fornendo l’opportunità di controllarlo e gestirlo secondo politiche aziendali specifiche che possono prevedere, ad esempio, il blocco verso i social network (es. Facebook, Twitter, Instagram, ecc.) o siti e servizi non inerenti all’attività lavorativa;
  • Intercettare virus e cryptolocker più diffusi e comuni. Aggiornandosi automaticamente ogni giorno, il firewall blocca la comunicazione da e verso siti che iniettano questo genere di virus e malware; ovviamente, i singoli PC dovranno continuare ad essere dotati di antivirus che possa intervenire per le minacce che provengono dalla rete interna, ad esempio un pendrive o disco USB che contiene materiale infetto e che viene collegato ad uno dei PC in rete rende nulla la protezione del firewall proprio perché il software malevolo non può essere analizzato dal firewall stesso;
  • Il firewall ha potenti filtri antispam che intervengono “a monte” della propria casella email e trattengono o eliminano i messaggi pericolosi e/o infetti;
  • Il firewall consente l’analisi completa del traffico di rete permettendo così di individuare le ragioni per cui si naviga lentamente se la causa dipende da qualche PC o dispositivo interno che “consuma” la banda a disposizione. L’amministratore di rete può intervenire per apportare i cambiamenti necessari, ad esempio limitando il traffico da e verso uno o più PC;
  • Il firewall consente lo Smart Working e il telelavoro: lavorare da remoto in completa sicurezza tramite VPN, Virtual Private Network, collegati direttamente sulla propria postazione in ufficio o alle applicazioni aziendali. Il traffico di rete tra la propria postazione esterna e la rete aziendale viene criptato in modo da non poter essere intercettato o spiato.